Tag

, , ,

Il cammino per la saggezza passa attraverso l’esperienza, quello della gloria passa attraverso l’umiltà, il cammino per la consapevolezza, passa attraverso l’inconscio, quello che porta al supremo, ha le sue strade immerse nella natura.

Comincia così il percorso che s’intraprende per la conoscenze di sé. Dopo anni di ricerca girando in tondo, credendo sempre di trovare la giusta via, ho scoperto nella semplicità della cose e delle forme l’essenza della natura. Il mio cammino comincia ora, dove la strada è più impervia, e le insidie si nascondono sotto i sassi, dove il piede insicuro poggia sul terreno scosceso, dove persino l’acqua che prima sgorgava dalle generose sorgenti ora si nega alla bocca assetata.

La natura munifica, ora si concede sobria, perché noi che dapprima  a piene mani coglievamo senza ritegno i suoi frutti, ora siamo indegni persino di ammirarla.

Ma come il vento che soffia nella calde giornata estive, l’essenza delle cose si mostra nella sua semplicità.

Come è semplice la forma del bambù, com’è puro il suono della pioggia che cade, eppure ancora poco famigliari sono i colori della natura, i profumi dei fiori, le voci degli animali.

Noi che fummo figli di madre Gea, ora a lei dovremmo tornare, troppo abbiamo vagato in cerca di noi stessi, accecati dall’orgoglio e dalla vanità abbiamo costruito dei a nostra immagine e gli abbiamo adorati, salvo poi bestemmiarli e maledirli, come causa delle nostre disgrazie.

“Nella semplicità delle forme l’essenza delle cose”, un percorso a ritroso per riscoprire nella semplicità delle cose la semplicità della vita stessa.

forme e linee

Bambù

Annunci